Quando ti trovi per ore a lavorare al pc, come mi sta capitando in questi giorni, non sempre la cartella Musica ci è sufficiente per soddisfare la nostra voglia di musica. Girando per la rete ho trovato delle applicazioni fantastiche che vi voglio segnalare.

La prima è Fusteeno: un sistema p2p utilizzabile direttamente dal browser, che non necessita di nessuna installazione. Sfruttando la tecnologia Java e Flash, Fusteeno si connette alla rete Gnutella per la ricerca di file musicali, il tutto senza registrazioni: basta premere il pulsante “start” e dopo aver accettato di non usare il servizio per violare il diritto d’autore, seguiamo la procedura guidata che ci permetterà alla fine di iniziare le nostre ricerche. La grafica è davvero ottima, rendendo molto divertente l’utilizzo di Fusteeno. Funziona su Windows, Mac e Linux, è open source, dietro al progetto c’è un italiano, Agostino Semeria. Serve altro per iniziare massicciamente ad usarlo?

Altro software degno di nota è Clickster. Il progammino, appena 1,72MB, cerca per noi solo ed esclusivamente file musicali, scandagliando la rete e i web server. La differenza con le reti p2p? Avremo solo file musicali, non c’è upload e quindi condivisione, la velocità di download sarà nettamente superiore. Per ogni file viene fornito l’url completo, per dare uno sguardo alla pagina che ospita la canzone e per un eventuale embedding su siti come MySpace oltre che per controllare che si sia in regola con le leggi sul diritto d’autore. Inoltre, il programma, nella sua semplice ma efficace interfaccia, ha un player integrato per riprodurre le canzoni anche senza effettuare il download. E’ scaricabile gratuitamente, anche se esiste una versione pro. Unica pecca: è disponibile solo per Windows.

 

Parlando invece di streaming, ho scoperto FineTune: scegliendo da un database di oltre due milioni di brani, è possibile creare una propria playlist personalizzata. Unica regola: la playlist deve essere di 45 canzoni. Qualità ottima, ampia scelta e possibilità di far ascoltare la nostra musica preferita ai nostri amici tramite un embed sul nostro blog, con una mail o semplicemente linkandola, ma consiglio vivamente l’uso personale! Ecco la mia ultima playlist . Ci sono, inoltre, molte radio da ascoltare e se non avete voglia di scegliere 45 canzoni potete ascoltare quelle altrui.

Ultima segnalazione è Musicovery: è possibile creare un percorso musicale in base al nostro umorehttps://i2.wp.com/www.weddingbee.com/wp-content/uploads/2006/12/musicovery3.jpg. Più personalizzato di così! Sulla sinistra si trova il telecomando dove selezionare i nostri generi preferiti, ma soprattutto il “mood”: dark, energetic, positive, calm. Ogni genere musicale ha un colore diverso, per permetterci di individuare al volo i brani che ci vengono proposti. E’ possibile scegliere gli anni musicali che si preferiscono, restringendo quindi le proposte. La versione gratuita è a bassa qualità, ma sottoscrivendo un abbonamento che va dai 2 euro mensili ai 9,99 euro annuali, è possibile usufruire del servizio nella versione avanzata, con una qualità superiore. Oltre al mood, possiamo soffermarci sul ritmo delle canzoni che vogliamo ascoltare: basta scegliere l’opzione dance.